hobby creativi

Perché dovresti avere un hobby? Ci sono almeno 10 buoni motivi + 1

Picture of Laura

Laura

Se non riesci a coltivare il tuo hobby, o non lo hai mai trovato, è perché non sai quanto, invece, è importante averne almeno uno.

"Chi ha un perché abbastanza forte può superare qualsiasi come.”

Quando vogliamo instaurare una nuova abitudine dobbiamo dapprima capire il perché desideriamo questo cambiamento e porci queste due domande:

  • Che benefici mi può portare questa abitudine?
  • Che persona diventerò se lo faccio con costanza?

Dopo esserci soffermati sulle risposte dobbiamo sperimentare sulla nostra pelle, o meglio sui nostri neuroni, e vedere che effetto ci fanno; cogliere i cambiamenti, le emozioni, gli ostacoli e come li stiamo affrontando.
Se vuoi puoi anche scrivere le sensazioni che hai provato e se ti sono piaciute prenderti l’impegno di vivere di nuovo quelle emozioni.

Non ti basterà leggere i perché, seppure validi, scritti da qualcun’ altro, devi provare quelle sensazioni su di te.

Prontə? Si incomincia!

Perché dovresti avere un hobby?

“Nella società in cui viviamo la creatività è tra le abilità più richieste e più premiate, e il modo migliore per impararla, e soprattutto mantenerla, è continuare a immaginare, creare, giocare, condividere e riflettere… proprio come fa un bambino all’asilo.” Ken Robinson

Già, ma perché è così importante?

Risposta breve:

Perché “Un bambino creativo è un bambino felice” e questo vale anche per gli adulti. Semi cit. Bruno Munari

Risposta lunga:

Dedicare del tempo libero per un hobby è la chiave per fare crescere la creatività, il benessere, la memoria e la concentrazione. Fare qualcosa che amiamo, magari all’aperto, con persone con cui condividiamo gli interessi, rilascia in noi un ormone molto importante, la dopamina, che da la sensazione del piacere, della ricompensa, regola il sonno e l’umore, rafforza alcune abilità cognitive, la capacità di risolvere i problemi e la soglia di attenzione.

Coltivare un hobby è un potente strumento per rallentare, guardarsi dentro, conoscere i nostri valori e scoprire cosa ci fa stare bene; e siamo tutti alla ricerca della felicità e del nostro benessere psicofisico.
Molto spesso affidiamo la nostra felicità ad oggetti, a persone o avvenimenti futuri su cui non abbiamo il pieno controllo. Così, la nostra serenità è in balia degli eventi e degli altri e sarai d’accordo con me che non è molto intelligente!

 

Non importa cosa fai ma Come lo fai

Avere un hobby non vuol dire avere un altro impegno da aggiungere alla nostra infinita lista di cosa da fare. Avere un hobby non deve essere neanche un dovere ma deve essere fare qualcosa, in modo attivo, con piacevolezza e svago. Per questo è importante scegliere quello che piace a noi, liberandoci dalla paura del giudizio degli altri. Coltivare un hobby deve essere uno spazio e un luogo che ti permetta di isolarti dal caos quotidiano, una sorta di meditazione; questo perché si raggiunge il così detto stato di flusso che ci porta a concentrarti sul momento presente, nel qui ed ora e ti aiuta a vivere con maggiore profondità e soddisfazione.

 

“La creatività è come una nuvola, lassù, non importa se sotto piove o c’è il sole.” Laura

 

Dieci benefici ad avere almeno un hobby

  1. Migliora l’autostima e l’assertività.(affermare sé stessi)
  2. Aiuta a rilassare mente e corpo, riducendo lo stress.
  3. Sviluppa la costanza, la pazienza e la determinazione.
  4. Promuove nuove amicizie e aiuta a non temere il giudizio degli altri.
  5. Ti obbliga ad avere tempo per te e ad ascoltarti.
  6. Procura sensazioni positive immediate e la capacità di meravigliarsi.
  7. Crea una buona abitudine e promuove il benessere psicofisico.
  8. Ti insegna a trovare soluzioni ai problemi quotidiani e ad adattarti ai cambiamenti.
  9. Ti insegna l’umiltà, l’empatia e a misurarti con i tuoi limiti.
  10. Aumenta le abilità e le conoscenze.

+1 semplicemente, ti rende felice.

Come sarebbe la tua vita oggi, se avessi sviluppato tutte queste caratteristiche?

Sembra solo un elenco di cose belle, ma sono fondate, raggiungibili e sono enormemente utili al benessere generale. Certamente sono obiettivi che si possono raggiungere percorrendo molteplici strade, noi qui lo facciamo con percorsi creativi.

Vediamo i 10 benefici nel dettaglio

  1. Migliora l’autostima e l’assertività.
    L’autostima è la chiave per il successo e cioè: fare nella vita ciò che più si desidera. Vivere con assertività è affermare sè stessi con il giusto equilibrio tra arroganza e passività.
  2. Aiuta a rilassare mente e corpo, riducendo lo stress.
    Anche l’hobby fisicamente più impegnativo è capace di rilassare; perché è capace di distrarci dalla giornata lavorativa, dalle cause dello stress e di farci concentrare sul momento presente.
  3. Sviluppa la costanza, la pazienza e la determinazione.
    Hai preso un impegno con te stesso: quanto sei determinato a portalo avanti? Impara a dire qualche NO, impara a mantenere le promesse che fai a te stesso, pianifica un tempo e uno spazio dedicato al tuo hobby, accetta gli imprevisti. Il tuo hobby ti insegnerà anche questo: respira e se non ci sono alternative, rimanda.
  4. Promuove nuove amicizie e aiuta a non temere il giudizio degli altri.
    Le relazioni sono alla base della nostra felicità, siamo animali sociali (Non solo Social!) circondiamoci di chi condivide i nostri valori e di chi ci fa stare bene.
  5. Ti obbliga ad avere tempo per te e ad ascoltarti.
    Creare il tempo necessario è una tua responsabilità, è rispetto per i tuoi desideri e per il tuo tempo. Lascia scivolare i pensieri, silenzia la mente e immergiti in quello che stai creando.
  6. Procura sensazioni positive immediate e la capacità di meravigliarsi.
    Quand’è l’ultima volta che hai trattenuto il respiro e hai detto “Wow!”; impara a meravigliarti come un bambino, a essere soddisfatto per quello che hai creato, indipendentemente dal risultato finale ma focalizzandoti sui progressi.
  7. Crea una sana abitudine e promuove il benessere psicofisico.
    Le abitudini influenzano enormemente la nostra salute, il nostro lavoro, la nostra situazione economica e la nostra felicità. Sceglile bene!
  8. Ti insegna a trovare soluzioni ai problemi quotidiani e a adattarti ai cambiamenti: direi che varrebbe solo per questo avere un hobby! La creatività, nella vita, è maestra di soluzioni e di meravigliose intuizioni.
  9. Ti insegna l’umiltà, l’empatia e a misurarti con i tuoi limiti.
    Quando iniziamo un percorso non saremo mai i più bravi della classe, questo ci ricorda che siamo stati tutti dei principianti in qualcosa e per questo non dobbiamo dimenticarci, lungo la strada, dell’umiltà e dell’empatia.
  10. Aumenta le abilità e le conoscenze.
    La conoscenza migliora la nostra autostima*. *rileggi dal punto 1. 🙂

Viste le premesse io mi metterei subito a cercare almeno un hobby; è giusto provare, sperimentare e se non ci piace più, cambiare. Avremo fatto tesoro dell’esperienza che ci ha confermato chi siamo e cosa ci interessa, o cosa non ci interessa, fare.

cos’è un hobby o un passatempo?

Lasciamo perdere Wikipedia e vediamo cos’è un hobby.

Un hobby è un’attività senza doveri o obblighi, né di tempi stabiliti né di orari, sarà la vostra passione a bussarvi alla porta, diventerà quasi una necessità e una dipendenza positiva.

Coltivare un hobby ci insegna che se vuoi ottenere qualcosa, devi andartelo a prendere. Che sia del tempo per te, che sia un progresso, che sia una soddisfazione personale.

“Trovati tre hobby: uno che ti mantenga in salute, uno che stimoli la tua creatività e uno che ti faccia guadagnare.” proverbio Americano

Ok, ma oggi cominciamo da uno.

Perché nonostante tutti questi vantaggi molte persone non hanno un passatempo?

I motivi si possono riassumere in tre gruppi:

  • Non ho tempo libero

    In tanti non riescono a coltivare un hobby per mancanza di tempo. Tra impegni lavorativi, famiglia e gestione della casa non riescono a ritagliarsi il tempo necessario; questo è l’errore! Spesso si tende a “ritagliare” del tempo per il nostro hobby come se fosse una cosa extra, da fare quando non c’è più nulla da fare: quindi mai. Non devi ritagliarti uno spazio temporale nella tua giornata devi pianificarlo! Devi avere più consapevolezza nella gestione degli equilibri e delle risorse. Metti in agenda il tuo hobby come se fosse un’incombenza e non perdere altro tempo in attività passive come social, televisione, relazioni superficiali o tossiche. ( Eh sì, certe persone sono proprio come la cicuta!)

  • Mi sento in colpa a dedicare del tempo per me

    Ammetiamolo, capita molto più spesso a noi donne. Il motivo non lo so, forse perché da tempi immemori siamo quelle a cui viene affidato la cura della famiglia, della casa e dei pasti, ma ogni volta che ci dedichiamo a noi stesse ci sentiamo delle egoiste e ci rinunciamo in partenza. Credo però che dedicarsi ai nostri bisogni porti tanti di quei benefici che ci guadagnano anche quelli che ci circondano. Meglio avere la mamma/compagna/moglie/figlia assente per un’ora ma poi vederla serena e appagata, no? Se ti senti uomo declina tutto al maschile e non ti offendere (ti ho visto!) è solo un fatto di statistica!

 

  • Preferisco rilassarmi sul divano

A questa categoria appartiene chi pensa che per rilassarsi sia meglio non fare nulla. La risposta è Ni. Se qualche volta può essere piacevole oziare sul divano, trastullarsi sui social o guardare la tv, l’effetto rigenerante che può apportare un hobby non ha niente a che vedere con questo tipo di intrattenimento passivo. Sorry!

 

  • Non ho i soldi per un hobby

I soldi, come il tempo, non sono risorse infinite per nessuno. Per questo dovresti avere delle priorità, taglia e risparmia dove per adesso non è necessario perderci tempo e soldi e dedicati a una cosa alla volta.

Esistono comunque hobby molto abbordabili. Crediamo che con quella cosa in più faremo meglio ma questo non è che una manovra pubblicitaria talmente insita in noi che la crediamo vera. È vero che una buona macchina fotografica, una buona carta acquerello, un buon filato fanno la differenza ma la vera differenza la fa l’abilità della persona dietro a quello oggetto. Quindi inizia con quello che hai, che puoi avere, comprerai di meglio quando sarai più abile.

Tu a quale categoria appartieni? Alla fine di questo articolo spero di averti convinto ad abbandonare la tua posizione, se no avremo perso tempo in due!

 

Come trovare il tuo hobby

 
 

Eccoti qualche spunto da cui partire per trovare il tuo hobby:

  • Se già pratichi qualche attività che ti fa stare bene, prova a dedicargli più tempo e a coltivarla come un hobby. Guardati attorno e vedi se ci sono altre persone interessate all’argomento, se ci sono corsi per approfondire le tue conoscenze e partecipa alle fiere, incontri, di settore.
  • Fai il test attitudinale per comprendere meglio i tuoi interessi ed i tuoi punti di forza e indirizzarti verso un hobby a te più congeniale.
  • Conosci e crea te stesso. C’è chi predilige fare qualcosa all’aria aperta, chi adora creare con le mani, chi leggere, chi non ha tanta pazienza per stare seduto, chi ama la logica, chi è portato per aiutare gli altri. Trova un hobby che sia in linea con il tuo carattere o che ti sproni proprio, su quella abilità che vuoi migliorare. Osa, non abbiamo una sola identità! Diventiamo chi scegliamo di essere, scrolliamoci di dosso le etichette che ci siamo, o che ci hanno, appiccicato sulla schiena.
  • Guarda la lista di 164 hobby che ho stilato per te, sono sicura che troverai anche il tuo!
  • Sperimenta. Prova a praticare un hobby e vedere come va: ti soddisfa, ti annoia, ti sprona, ti rende felice? Anche se cambierai idea avrai imparato qualcosa in più su di te, fanne tesoro!

 

Ok, da qui è tutto.
Spero di averti aiutato ad intraprendere questo nuovo, fantastico, percorso.

Hai trovato qualche idea? Hai trovato qualche difficoltà?
Fammelo sapere nei commenti qui sotto.

 

 

Con affetto e creatività,

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti va, condividi l'articolo.
Grazie!